Posts contrassegnato dai tag ‘romanzo’

Oggi comincio a leggere Gino Marchitelli, partendo da Lambrate, quartiere di gioventù. La storia inizia vicino al Giuriati, dove si allenavano gli amici rugbisti, dove si andava a correre. In questi giorni tutto porta al passato.

Il 13 dicembre porto Sabbia (Edizioni dEste) a Andalo, nella rassegna Cioccolata con autore, nell’ambito di Eurochocolate Dolomiti. Un libro e una tazza di cioccolato per tutti.

Sono felice di far conoscere fra le montagne in cui ho radici una storia di mare nata in un luogo che amo.

Biblioteche della Paganella

Piazza Paganella 3 Andalo, Trento.

13 dicembre 2018, ore 17,30

Ingresso libero

Il 14 Patrizia Emilitri presenterà il suo La bambina che trovava le cose perdute (Sperling&Kupfer) e il 15 Laura Travaini parlerà del suo Curve di cioccolato (dEste). Il 16 c’è un libro per i più piccoli di Zita Dazzi.

Ringrazio Laura per il “gancio”, Simona Manuali e lo staff di Eurochocolate per l’organizzazione e le Biblioteche della Paganella per l’ospitalità.

Spero di incontrare lassù tutti gli amici trentini 🏖🏔😊

Si salutarono, e nell’addio

C’era già il benvenuto.

(Mario Benedetti)

Il 24 ottobre alle ore 21 presso i Frigoriferi Milanesi, Philo organizza la presentazione di Codice Kanun (Edizioni dEste), di Durim Taci. Presenterò con Chiara Mirabelli il romanzo di Durim che racconta una verità poco conosciuta sull’Albania, sul filo di una spy story di respiro internazionale.

“Cara sabri, sto assaporando a piccoli bocconi il tuo libro nel poco tempo libero che mi rimane. Leggo una pagina, guardo il mare, mi immedesimo, torno indietro, rileggo, me lo godo. È semplice, gentile e profondo, come sabrina. 😍”
Gli anni passano, le storie restano.

Questa sera presentazione bellissima a Les Mots con Alessandro Bastasi e Matteo Di Giulio. Milano e i suoi quartieri, la città che cambia, le sue ombre, le sue luci. Le affinità tra scrittori, la generosità nel valorizzarsi in una piacevolissima conversazione incrociata. Perché scrivete? Per lo stesso motivo per cui leggiamo. Il lavoro della scrittura, e della lettura, crea una presa di distanza dall’esperienza che permette di conoscere meglio la realtà. Presi! 😊

Grazie a Alessandro Zannoni che ci ha raccontato il suo “Nel dolore” e un sacco di altre cose, sulla sua scrittura, sulla sua avventura nel mondo editoriale, sulle grandi amicizie, su pseudonimi e scelte alla Matrix… Grazie a Ugo Sandulli che ci ha meravigliosamente ospitati nella suggestiva sede del Masada, con tutto il suo team, ad Alexandra Tempesta per le letture, a Fabiana Minetti, cupido della serata e inventrice 😬 ❤️, al pubblico, fitto di amici, come Ivan, Ti To, Alessandro, Elena, Alessandro, Giulia. Per proseguire sull’onda, questa sera andrò a Les Mots: Alessandro Bastasi presenterà il suo nuovo romanzo. I libri fanno incontrare, e ci fanno ritrovare. Ogni volta.

Grazie!

PS: Stamattina neanche un po’ di NUVOLAGLIA, neh?! 😂😂😂 ☁️☁️☁️🌦🌤☀️(questa la capisce solo chi c’era!).