Posts contrassegnato dai tag ‘parole’

Il 3 luglio dalle 20 sarò ospite di Parole Giocate. Racconterò del mio modo di scrivere e giocherò con le parole insieme al pubblico. Ringrazio Giovanni Dalla Bona, ideatore del progetto, e Cristian Magri, chef e patron, che ospita l’iniziativa nel suo ristorante.

Eccoci qui: http://parolegiocate.strikingly.com/

Ed ecco la presentazione della serata, che si replica il 10 luglio con un altro scrittore ospite.

Gli ingredienti per una perfetta sera d’estate sono semplici: carta e penna per giocare, mille stuzzichini appetitosi e amici che si divertono.

Noi ci mettiamo l’ottimo cibo e la nostra bella terrazza sul laghetto, mentre Giovanni Dalla Bona e il suo team Imparafacile ci metteranno le parole e la scrittura per farti giocare, riflettere e creare.

Non sono serate per aspiranti romanzieri (anche se… chi può dirlo?) ma per chi vuole giocare e riscoprire il valore delle parole come strumento di comunicazione e come materia base della nostra identità.

..:: PROGRAMMA ::..

• Inizio ore 20:00: accoglienza, light dinner a buffet e presentazione della serata

• ogni sera sarà presente uno scrittore o una scrittrice che farà da giudice ai vari giochi e che ci racconterà il suo modo di scrivere

• giochi, gare, sfide con le parole e con la scrittura

• premiazione dei vincitori dei diversi giochi

• anguriata finale

Costo: 25 € a persona

Dove: Ristorante Cristian Magri

Indirizzo: Via Meriggia, 3 – 20019 Settimo Milanese (MI)

ISCRIVITI ADESSO

• chiamando lo 02 33599042

• o mandando una mail a: info@cristianmagri.it

La serata è organizzata in collaborazione con Imparafacile, agenzia di formazione e di comunicazione on line. Per info:

sito: http://www.imparafacile.it

mail: giovannidb@imparafacile.it

Su FB https://www.facebook.com/events/1390257181127993/?ti=ia

La voce

Pubblicato: 4 aprile 2014 in cose sparse
Tag:, ,

Un parlare gentile, compito, scandito, una sottovoce lieve. Che diligente recita le parole, rispetta, percorre, con riguardo, attenzione. Rimbalza appena, sui suoni duri, scivola suadente sulle dolcezze. Come leggendo una fiaba, come spiegando, come un costante, edificante racconto. Rapita, accarezza, sussurra, lo scorrere di testi o pensieri inanella. Lingua che batte su bianchi denti rotondi. Morbide labbra dischiuse su sorriso di miele.