Posts contrassegnato dai tag ‘impresa’

Free download Scarica gratuitamente qui:

Fior d’impresa uscito ieri è n. 1 su Amazon Kindle 😊

Nell’inverno 2016/2017 ho lavorato a un romanzo per ragazzi, scritto a quattro mani con Massimiliano Comparin, per avvicinare i giovani al tema dell’impresa.

Questo lavoro di scrittura corona qualche anno di collaborazione con Massimiliano, scrittore e drammaturgo molto apprezzato. Per me è un onore. Non è semplice scrivere in due la stessa storia ma il risultato dimostra che è possibile e costruttivo. Abbiamo discusso parecchio – qualche tuono e qualche fulmine – ma ci siamo anche divertiti tanto: è curioso scoprire come prosegua la storia nelle mani dell’altro autore e agganciarsi agli sviluppi che lui ha ideato per sospingerla oltre. Alla fine mi sono affezionata ai “colleghi” prof e ai cinque ragazzi protagonisti.

Il romanzo s’intitola Fior d’impresa ed è stato pubblicato da Edizioni Deste per Confindustria Alto Milanese. Un grazie speciale a Luca Rancilio, che ha creato il contatto per fra nascere questo progetto.

L’edizione cartacea è stata messa in palio nell’ambito di un contest sull’impresa e sarà divulgata da Confindustria Alto Milanese agli studenti delle scuole del territorio.

L’ebook è in free download su tutte le piattaforme digitali. Si può scaricare gratis, ad esempio qui: https://www.amazon.it/dp/B071GQ32YJ/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1497458373&sr=1-1&keywords=Fior+d%27impresa.

Cosa racconta?

Il professor Witt Gestein, trasferitosi da poco dalle montagne del Trentino, insegna matematica all’istituto agrario. Deciso e pungente con gli alunni, si impietrisce soltanto davanti a Stella Ferraresi, giovane e affascinante preside della scuola.

Quando i suoi studenti di 3 B marinano in massa la prima verifica dell’anno, con i colleghi del Consiglio di Classe decide di punirli annullando il tanto desiderato viaggio a Londra previsto per la primavera. Ma il lancio di un concorso sul tema dell’impresa da parte della locale associazione  degli industriali gli suggerisce un nuovo possibile sviluppo: se i ragazzi parteciperanno al contest  dimostrando impegno e autonomia, la decisione dei professori potrà essere riconsiderata.

Inizia così l’avventura dei cinque protagonisti: Giulia, condottiera dark, Chiara, frizzante fashion victim, Gabriele, tutto moto e ragazze, Enrico, il nerd che nasconde un segreto, e Daniele,  appassionato di rugby e di libri.

La loro sarà una vera caccia al tesoro. Il tesoro delle imprese che rendono unico il territorio in cui vivono. Il tesoro della loro amicizia, che sarà messa alla prova e diventerà più forte. Il tesoro del loro spirito di iniziativa e della loro capacità di guardare oltre: la loro sarà… una grande impresa.

Appena uscito, l’ebook è alla posizione 5 del Kindle Store, nella sezione in cui è stato classificato. Scaricatelo e… fateci salire in classifica 🙂 E fateci sapere cosa ne pensate!

PS: se avete pensato che, per il gioco letterario sul nome dell’insegnante, il cognome dovesse essere Genstein…, Gestein è voluto, in tedesco vuol dire roccia. E Gestein viene dalla montagna, ed è un tipo “roccioso” 🙂

 

 

Il 24 gennaio, nel bellissimo auditorium di Ernst&Young abbiamo presentato la nuova pubblicazione di Mammacheimpresa!, progetto di divulgazione culturale che racconta belle storie d’impresa attraverso la narrativa.

Qui la photogallery dell’evento su Facebook (foto di Mafalda Foto)

E qui sotto un articolo uscito su Millionaire 🙂

millionaire

num_1577

Nella newsletter di novembre di http://www.ranciliocube.com, in cui la metafora calcistica è utilizzata per parlare di strategie d’impresa, un estratto di L’unica cosa reale (Racconti mondiali, Autodafè Edizioni) tradotto anche in inglese:

“There are only a couple of minutes left on the clock, the first to score decides the match, and despite their exhaustion the players are whizzing from one side of the pitch to the other like madmen. The Rest of the World keeps Italy well away from my goal, but Chiarulli is really on form; he slips the defenders and speeds up the pitch. He shoots a surprise ball straight at me with an angle that sends it to my left, while I’m already diving to the right. There’s only one thing for it: I twist my back and lunge sideways. With my feet together, I stop the ball with my heels suspended in midair before I crash face down onto the ground. A perfect scorpion kick that saves the Rest of the World from a 7-6 defeat. Immediately afterwards the volunteer ref blows his whistle for the end of the match and the crowd goes wild. Someone screams, “Vive le Maréchal!”, and my teammates pile on me. This ochre-coloured rectangle is engulfed by a black sea glistening with grins. Ruggine, a little red fireball with pale eyes, leaps like a lunatic for joy; he’s the happiest of the lot even though we only held them to a draw.

Even our opponents hug me, Salvo and the Rasta. De Luca and Chiarulli don’t dare; they just congratulate me while offering to shake my hand. The last to hug me is Sergio.

“Well done, Alberto, you were brilliant”, he whispers in my ear while clinging to me and endlessly pelting my back with gargantuan slaps.”

(From “L’unica cosa reale” by Sabrina Minetti in “Racconti Mondiali” published by Autodafé Edizioni)

MAMMA, CHE IMPRESA!

Un concorso letterario nazionale per parlare d’impresa, rivolto ai ragazzi della scuola secondaria superiore: http://edizionidesteblog.wordpress.com/mamma-che-impresa/
Promosso da Rancilio Cube, acceleratore d’impresa, e Edizioni dEste, start up editoriale che edita bellezza, cultura, storia, legalità e che guarda con curiosità e impegno al mondo dei più giovani. Il concorso ha il supporto di PattiChiari Fondazione per l’educazione economico finanziaria, che lo ha inserito nel suo programma Teens.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: