Archivio per la categoria ‘Libri’

Bibliotecari e biblioteche di montagna. In tre gestiscono cinque sedi, un Biblioigloo e la Biblioteca dell’Orso.

Le biblioteche della Paganella sono dedicate agli alberi, agli animali e alle persone gentili.

Biblioteche dove non vige la regola del silenzio ma dove tutti sanno come non disturbare gli altri, in base al momento. Biblioteche come luoghi d’incontro, dove ti senti a casa.

Ringrazio Graziano il Direttore, Sandro e Sabrina per l’ospitalità, il confronto, l’allegria in occasione della presentazione di Sabbia (Edizioni dEste) nell’ambito di Eurochocolate Dolomiti.

Il 13 dicembre porto Sabbia (Edizioni dEste) a Andalo, nella rassegna Cioccolata con autore, nell’ambito di Eurochocolate Dolomiti. Un libro e una tazza di cioccolato per tutti.

Sono felice di far conoscere fra le montagne in cui ho radici una storia di mare nata in un luogo che amo.

Biblioteche della Paganella

Piazza Paganella 3 Andalo, Trento.

13 dicembre 2018, ore 17,30

Ingresso libero

Il 14 Patrizia Emilitri presenterà il suo La bambina che trovava le cose perdute (Sperling&Kupfer) e il 15 Laura Travaini parlerà del suo Curve di cioccolato (dEste). Il 16 c’è un libro per i più piccoli di Zita Dazzi.

Ringrazio Laura per il “gancio”, Simona Manuali e lo staff di Eurochocolate per l’organizzazione e le Biblioteche della Paganella per l’ospitalità.

Spero di incontrare lassù tutti gli amici trentini 🏖🏔😊

Free download Scarica gratuitamente qui:

Fior d’impresa uscito ieri è n. 1 su Amazon Kindle 😊

Nell’inverno 2016/2017 ho lavorato a un romanzo per ragazzi, scritto a quattro mani con Massimiliano Comparin, per avvicinare i giovani al tema dell’impresa.

Questo lavoro di scrittura corona qualche anno di collaborazione con Massimiliano, scrittore e drammaturgo molto apprezzato. Per me è un onore. Non è semplice scrivere in due la stessa storia ma il risultato dimostra che è possibile e costruttivo. Abbiamo discusso parecchio – qualche tuono e qualche fulmine – ma ci siamo anche divertiti tanto: è curioso scoprire come prosegua la storia nelle mani dell’altro autore e agganciarsi agli sviluppi che lui ha ideato per sospingerla oltre. Alla fine mi sono affezionata ai “colleghi” prof e ai cinque ragazzi protagonisti.

Il romanzo s’intitola Fior d’impresa ed è stato pubblicato da Edizioni Deste per Confindustria Alto Milanese. Un grazie speciale a Luca Rancilio, che ha creato il contatto per fra nascere questo progetto.

L’edizione cartacea è stata messa in palio nell’ambito di un contest sull’impresa e sarà divulgata da Confindustria Alto Milanese agli studenti delle scuole del territorio.

L’ebook è in free download su tutte le piattaforme digitali. Si può scaricare gratis, ad esempio qui: https://www.amazon.it/dp/B071GQ32YJ/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1497458373&sr=1-1&keywords=Fior+d%27impresa.

Cosa racconta?

Il professor Witt Gestein, trasferitosi da poco dalle montagne del Trentino, insegna matematica all’istituto agrario. Deciso e pungente con gli alunni, si impietrisce soltanto davanti a Stella Ferraresi, giovane e affascinante preside della scuola.

Quando i suoi studenti di 3 B marinano in massa la prima verifica dell’anno, con i colleghi del Consiglio di Classe decide di punirli annullando il tanto desiderato viaggio a Londra previsto per la primavera. Ma il lancio di un concorso sul tema dell’impresa da parte della locale associazione  degli industriali gli suggerisce un nuovo possibile sviluppo: se i ragazzi parteciperanno al contest  dimostrando impegno e autonomia, la decisione dei professori potrà essere riconsiderata.

Inizia così l’avventura dei cinque protagonisti: Giulia, condottiera dark, Chiara, frizzante fashion victim, Gabriele, tutto moto e ragazze, Enrico, il nerd che nasconde un segreto, e Daniele,  appassionato di rugby e di libri.

La loro sarà una vera caccia al tesoro. Il tesoro delle imprese che rendono unico il territorio in cui vivono. Il tesoro della loro amicizia, che sarà messa alla prova e diventerà più forte. Il tesoro del loro spirito di iniziativa e della loro capacità di guardare oltre: la loro sarà… una grande impresa.

Appena uscito, l’ebook è alla posizione 5 del Kindle Store, nella sezione in cui è stato classificato. Scaricatelo e… fateci salire in classifica 🙂 E fateci sapere cosa ne pensate!

PS: se avete pensato che, per il gioco letterario sul nome dell’insegnante, il cognome dovesse essere Genstein…, Gestein è voluto, in tedesco vuol dire roccia. E Gestein viene dalla montagna, ed è un tipo “roccioso” 🙂

 

 

Questa sera presentazione bellissima a Les Mots con Alessandro Bastasi e Matteo Di Giulio. Milano e i suoi quartieri, la città che cambia, le sue ombre, le sue luci. Le affinità tra scrittori, la generosità nel valorizzarsi in una piacevolissima conversazione incrociata. Perché scrivete? Per lo stesso motivo per cui leggiamo. Il lavoro della scrittura, e della lettura, crea una presa di distanza dall’esperienza che permette di conoscere meglio la realtà. Presi! 😊

Grazie a Alessandro Zannoni che ci ha raccontato il suo “Nel dolore” e un sacco di altre cose, sulla sua scrittura, sulla sua avventura nel mondo editoriale, sulle grandi amicizie, su pseudonimi e scelte alla Matrix… Grazie a Ugo Sandulli che ci ha meravigliosamente ospitati nella suggestiva sede del Masada, con tutto il suo team, ad Alexandra Tempesta per le letture, a Fabiana Minetti, cupido della serata e inventrice 😬 ❤️, al pubblico, fitto di amici, come Ivan, Ti To, Alessandro, Elena, Alessandro, Giulia. Per proseguire sull’onda, questa sera andrò a Les Mots: Alessandro Bastasi presenterà il suo nuovo romanzo. I libri fanno incontrare, e ci fanno ritrovare. Ogni volta.

Grazie!

PS: Stamattina neanche un po’ di NUVOLAGLIA, neh?! 😂😂😂 ☁️☁️☁️🌦🌤☀️(questa la capisce solo chi c’era!).

mercoledì 7 giugno 2017, ore 21.00

 Associazione Culturale Masada

viale Carlo Espinasse 41, Milano

 Salotto Masada

presenta

 “NEL DOLORE” di Alessandro Zannoni (A&B Editrice)

 Masada, associazione culturale milanese, chiude la stagione del Salotto, dedicata ai libri e agli autori italiani, con la presentazione del romanzo di Alessandro Zannoni “Nel dolore” (A&B Editrice).

“NEL DOLORE” di Alessandro Zannoni

La vita di Nick Corey sembrava potesse scorrere tranquilla da quando Stella è tornata a vivere con lui. Ma il destino non è benevolo: Rudy Loddenbróke, il suo miglior amico viene ucciso. Nick non ha il minimo dubbio su chi possa essere stato. Così, mentre con Stella tenta di imbastire una vita serena parlando di nuovo di matrimonio, indaga e cerca di fare uscire allo scoperto l’assassino. Grazie ad Abramo, uno strano cane incontrato per caso, Nick riesce a sventare una trappola micidiale che lo porterà di nuovo sulla strada della violenza lucida e spietata, alla quale si appella per spianare ogni ostacolo tra lui e l’ordine delle cose, tra se stesso e la felicità che pretende di avere. Nick Corey cadrà di nuovo nel suo inferno di ferocia, in balia delle sue paure e della sua voglia di vendetta. E non avrà pietà per nessuno, neppure per se stesso.

“Assolutamente pulp, sfrontato, fuori da ogni schema. Una storia che fa male e scuote, come uno schiaffo in pieno viso. Il lettore viene volutamente provocato a reagire e a prendere possesso della vita di Nick, in ogni pagina. Vita che, o si ama o si odia, senza sfumature.” (F. Belleri)

Alessandro Zannoni è nato a Sarzana, dove vive. Dopo tre libri autoprodotti, ha pubblicato con Luigi Bernardi due romanzi e una novella – Biondo 901 – diventata un monologo teatrale portato in scena da Alessandro Bertolucci. Ha scritto i testi del fumetto “Il cugino”, disegnato da Lorenzo Palloni. Dal 2002 organizza gli incontri letterari “Leggere fa male”.

A Masada continuano gli incontri dedicati ai libri e alla lettura, dopo le precedenti presentazioni (Frank Sinatra. Semplicemente il migliore di Francesco Meli, Odoya ed.; La maestra di Kabul di Selene Biffi, Sperling & Kupfer; Avventure di piccole terre di Ambrogio Borsani, Neri Pozza; Post Coitum di Riccardo Romagnoli, Morellini Editore – presentato da Antonio Moresco; Sex Advisor. Le (vere) recensioni dei clienti italiani di escort e trans, Edizioni Clichy, e Maledizioni. Processi, sequestri e censure a scrittori e editori in Italia dal dopoguerra a oggi anzi a domani, BUR Biblioteca Univ. Rizzoli – collana Saggi, di Antonio Armano; Marjan di Riccardo De Torrebruna, Ensemble; Primaverile. Uomini nudi al testo, Feltrinelli, Autunnale. (dalla finestra sul teatro), Booksprint, di Dario Voltolini; Il naso della sfinge di Roberto Radimir, Blonk. Incontri a cura di Ugo Sandulli) e le lezioni di ascolto musicale (Lezioni di avvicinamento all’ascolto musicale su John Zorn, Tom Waits, Bjork e tanti altri, a cura di Maurizio Principato, Radio Popolare).

➵ INGRESSO: tessera

Masada è un’associazione culturale, l’ingresso è riservato ai soci in possesso di tessera.

Masada Associazione Culturale                                       Ufficio Stampa:         

info@masadamilano.it                                                          Ugo Sandulli

www.masadamilano.it                                                          ugosandulli@hotmail.com

Viale Carlo Espinasse 41                                                      328 7048401

 

 

Il 24 gennaio, nel bellissimo auditorium di Ernst&Young abbiamo presentato la nuova pubblicazione di Mammacheimpresa!, progetto di divulgazione culturale che racconta belle storie d’impresa attraverso la narrativa.

Qui la photogallery dell’evento su Facebook (foto di Mafalda Foto)

E qui sotto un articolo uscito su Millionaire 🙂

millionaire

num_1577

Nell’estate del 2008, sulla spiaggia della Guitcia a Lampedusa, ebbi l’idea di scrivere una storia sull’amicizia fra un gruppo di bambini e le forze della natura. Ne è uscito qualcosa di diverso. Questo romanzo.
A Giravento, isola di fantasia, ma liberamente ispirata a Lampedusa, deve svolgersi una ambiziosa regata velica, premessa di un intensivo sfruttamento turistico. A Giravento tentano, disperatamente, di sbarcare i migranti e nidificano i rari Voli Arcobaleno. La regata porta sull’isola scompiglio e novità per tutti: colorite proteste, giochi di schermaglia fra gli isolani e fra questi e gli organizzatori, nuove amicizie, nuovi amori. Su uno scenario naturale mozzafiato e pieno di magia, l’avvento della regata fa incontrare diversi mondi: quello dei bambini di Giravento, quello dei pescatori e delle intraprendenti donne dell’ isola, quello dei migranti, quello dei “forestieri”, che sull’isola giungono in occasione della manifestazione sportiva o quasi per caso; e questo incontro diventa metafora di una società multietnica e eco – logica. Le vicende che racconto sono il pretesto per far riflettere su tre temi che mi stanno a cuore: le migrazioni, la sostenibilità ambientale e la cittadinanza attiva. E un omaggio agli splendidi e delicati paesaggi di Lampedusa e allo spirito accogliente e solidale degli isolani.
Se volete sapere come va a finire senza leggerlo, questa è la canzone che ho ascoltato centinaia di volte, in auto, andando al lavoro, pensando al finale: http://www.youtube.com/watch?v=Jmkj4mzUtrk.
Qui, nel sito dell’editore, si possono sfogliare le prime pagine: http://www.autodafe-edizioni.com/catalogo/93-lisola-dei-voli-arcobaleno.
E qui ci sono recensioni e interviste: http://www.autodafe-edizioni.com/autori/92-minetti-sabrina.
Fra le altre soddisfazioni che mi ha dato, è stato finalista a Sanremo Writers 2012. E… no: quando sono andata a ritirare il premio, non mi hanno fatto cantare.
Ha anche vinto il primo premio Lago Gerundo 2014.
Nel 2016 una grande soddisfazione: un vestito nuovo per questa storia che amo tanto.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: